L’Ufficio per il contrasto del dissesto idrogeologico della Regione Siciliana ha pubblicato la gara per affidare i lavori di messa in sicurezza della Sp 38, la strada provinciale che dai paesi del Vallone porta a Caltanissetta.

Stanziati 18 milioni di euro, domande entro il 24 ottobre

Complessivamente per l’opera è stato stanziato un budget di 18 milioni di euro. Le domande di partecipazione dovranno pervenire per via telematica agli uffici di piazza Ignazio Florio entro il prossimo 24 ottobre.

Venti chilometri di percorso interessati da frane

Lungo i circa venti chilometri del tracciato sono presenti diversi sprofondamenti dell’asfalto a causa di una serie di frane che adesso verranno arginate attraverso lavori di consolidamento e di regimentazione delle acque piovane.

La ricostruzione di un ponte crollato, installazione di guard rail e segnaletica

Il ripristino dell’intera carreggiata prevede pure l’installazione di guard rail e segnaletica stradale. In programma anche la ricostruzione di un ponte crollato, sostituito provvisoriamente con una struttura prefabbricata del tipo Bailey.

Obiettivo: realizzare un sistema integrato con le grandi infrastrutture

A luglio il Presidente della Regione, Nello Musumeci, era intervenuto con una dichiarazione proprio sul Vallone nisseno. Aveva detto, annunciando l’arrivo del finanziamento: ““Il governo regionale ha messo in campo risorse importanti sul sistema viario, promuovendo progetti e pianificando interventi in tutta l’Isola. L’obiettivo è quello di realizzare un sistema integrato con le grandi infrastrutture, che sono imprescindibili se vogliamo far decollare le numerose attività produttive, per uno sviluppo sostenibile ed equilibrato della fascia costiera e dell’entroterra, come in questo caso”.

Interventi anche sulla strada provinciale 23 sempre nel Nisseno

A febbraio si era sbloccato l’iter che dopo oltre dieci anni renderà finalmente sicura la Strada provinciale 23, un’arteria del Nisseno assai trafficata perché, rispetto alla Sp 38, rappresenta un collegamento più breve tra Mussomeli e la città di Caltanissetta.
Palazzo Orléans, attraverso la struttura commissariale contro il dissesto idrogeologico, ha già destinato ai lavori cinque milioni di euro e gli uffici diretti da Maurizio Croce avevano bandito la gara per affidare indagini e progettazione esecutiva. Le offerte sono state presentate entro il 21 marzo.