Ennesima triste storia di degrado e violenza ai danni di una donna fragile ed indifesa.

La Procura di Gela, in provincia di Caltanissetta, ha ottenuto dal Gip gli arresti domiciliari a carico di C. V, 49 anni, di Niscemi, accusato di violenza sessuale ai danni di una ragazza di 25 anni, affetta da problemi psico-fisici, condotta dall’uomo in un garage di proprietà di quest’ultimo e violentata.

Come scrive Il Fatto Nisseno, il gip ha pienamente riconosciuto la sussistenza dei gravi indizi di colpevolezza. Le indagini, coordinate dalle Procura di Gela, sono state svolte dal Commissariato di Niscemi al quale la donna, accompagnata dai genitori, si è rivolta per denunciare i fatti chiedendo tutela.

Nel garage, spiegano gli investigatori, “approfittando del ritardo mentale della donna si sono consumati gli atti sessuali”.