Oltre 800 mila euro per ampliare e adeguare l’impianto di illuminazione pubblica nella zona industriale di Gela. Aperto il bando di gara per l’affidamento dei lavori di ‘Ampliamento ed adeguamento finalizzato al risparmio energetico degli impianti di illuminazione dell’agglomerato industriale di Gela’ per un importo di 853.141 euro dei Fondi ‘Patto per il Sud’ (Fondi FSC 2014-2020).

L’estratto del bando di gara è stato pubblicato Venerdì 8 marzo 2019 sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n. 10 Parte II e III, tutta la documentazione di gara, compreso il bando integrale e il disciplinare, sono pubblicati sul sito istituzionale dell’Irsap e sulla piattaforma telematica, oltre che sul sito del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti – Servizio contratti pubblici. Il termine ultimo per la presentazione delle offerte è fissato per il 12 Aprile 2019, alle ore 13.00.

Il Consorzio ASI di Gela gestisce attualmente tre aree industriali nel territorio del Comune di Gela e denominate: Settore Nord 1, Settore Nord 2 e Settore Nord Est, in ciascuno dei quali è presente un impianto di illuminazione pubblica al servizio della viabilità. Gli interventi previsti dal progetto hanno lo scopo di ampliare gli impianti di illuminazione adeguandoli agli sviluppi della viabilità dei Settori sopra citati e ottenere un risparmio energetico sostituendo alcune apparecchiature esistenti nonché ripristinare la funzionalità di alcuni pali fuori uso a seguito del furto dei cavi elettrici.

Altro obiettivo è garantire il risparmio energetico a parità di efficienza luminosa e, per questa ragione, il progetto prevede la sostituzione di tutte le plafoniere VM con altre plafoniere LED da 80 Watt che risultano comunque sufficienti a garantire l’illuminamento richiesto come dimostrato dal calcolo illuminotecnico di cui al presente progetto; la sostituzione dei corpi illuminanti oltre che determinare un risparmio diretto e quantificabile di energia elettrica, determina un risparmio nella manutenzione futura perché un corpo illuminante nuovo garantisce maggiormente la componentistica interna. Prevista anche la manutenzione delle torri faro e il telecontrollo ottenuto tramite un controller installato in ogni punto luce che in connessione remota con il master controller (installato nel quadro elettrico) consente il monitoraggio ed il controllo dell’intero impianto tramite PC.

I tempi di realizzazione previsti sono di 6 mesi dall’inizio dei lavori una volta appaltati. Per ulteriori informazioni e dettagli si rinvia alla scheda dell’appalto sulla piattaforma telematica attiva per registrarsi, richiedere informazioni e partecipare al bando di gara.