Notte movimentata fra via Acquicella porto e il rione di San Cristoforo a Catania a seguito di una violenta rapina al distributore di benzina ed una seguente caccia all’uomo.

Tutto iniziava quando una pattuglia della Guardia di Finanza notava un uomo in fuga dal distributore di carburanti di via Acquicella porto con in mano una pistola e nell’altra una busta di plastica. L’uomo aveva appena rapinato il distributore puntando la pistola allo stomaco di un impiegato che aveva appena svuotato la cassaforte dell’impianto self service. Minacciando di morte il malcapitato l’uomo era riuscito a portare via 1400 euro.

Scattava l’inseguimento ma il rapinatore, a bordo di un’auto bordeaux, riusciva, grazie al traffico, a far perdere le proprie tracce nei pressi di san Cristoforo.

Nel frattempo altri finanzieri raccoglievano il racconto dei rapinati e visionavano le immagini delle telecamere di sicurezza riconoscendo il rapinatore che aveva agito a volto scoperto. Così le pattuglie lo aspettavano a casa in Via Ventimiglia dove veniva arrestato.

Nascosta fra la spazzatura è stata trovata la pistola mentre addosso aveva ancora parte della refurtiva avendone probabilmente speso nel frattempo la parte mancante