MD spa si è aggiudicato l’asta per i 21 supermercati del gruppo Abate messi all’incanto oggi dal tribunale fallimentare di Catania.

L’offerta vincente del gruppo di Gricignano di Aversa, fondato e presieduto dal cavalier Patrizio Podini, è stata di oltre 30 milioni di Euro e ha permesso ad Md di acquisire i punti vendita a marchio Uno discount di Catania e provincia, oltre che alcune strutture nelle province di Enna (Piazza Armerina e Leonforte) e Siracusa (Augusta). Un acquisto che va ad incrementare una già consistente presenza di Md nella Regione, dove oggi operano 35 punti vendita diretti e 32 affiliati, serviti dal moderno centro distributivo di Dittaino in provincia di Enna.

I 21 punti vendita – dic euna nota di Md – saranno oggetto di una consistente ristrutturazione, per la quale sono già state individuate tre aziende edili siciliane, e che porterà alla loro riapertura nella prossime estate. Tutti saranno convertiti nel format Md: nuovo modo di concepire il punto vendita, che va oltre il tradizionale discount, dove la luce, l’organizzazione degli spazi, la linearità e la sequenza merceologica sono pensate per rendere l’esperienza di acquisto semplice e piacevole. L’acquisizione permetterà anche ai 225 dipendenti, messi a rischio dalla crisi finanziaria del gruppo Roberto Abate S.p.A., di continuare a lavorare sotto l’insegna Md.

Il cavalier Podini, che ha seguito personalmente l’acquisizione, commenta: “Si tratta di un’operazione considerevole e un ringraziamento particolare va allo staff di Md per il lavoro svolto, così come agli studi professionali del dott. Scozzi di Trento e allo studio legale Marcello Mancuso di Roma”.

Leggi anche: Fallimento gruppo Abate, il tribunale dispone il sequestro di tutti i beni

Vertenza Gruppo Abate, l’azienda pronta a cedere: si apre uno spiraglio per 180 lavoratori

Vertenza Gruppo Abate, a rischio 180 lavoratori: 40 licenziamenti dal 10 gennaio