Avrebbe chiesto 60 mila euro a un imprenditore edile di Milazzo per evitare ritorsioni anche per i familiari. I carabinieri hanno arrestato questa mattina il trentasettenne Francesco Salmeri, indiziato del reato di tentata estorsione.

I fatti risalgono al giugno scorso, quando l’indiziato, in pieno giorno, si sarebbe recato negli uffici dell’imprenditore per lasciare sotto la porta una busta dal contenuto minatorio.

L’imprenditore era invitato a lasciare l’ingente somma in contanti, l’indomani mattina, su una panchina del lungomare di Milazzo.

I militari dell’Arma, dopo aver visionato alcune registrazioni di telecamere di videosorveglianza della zona, avrebbero accertato che il trentasettenne non si era limitato solo a mettere la busta sotto la porta ma avrebbe anche telefonicamente richiesto, con urgenza, la somma.