Svolta nelle indagini sul ferimento di un uomo a Barcellona Pozzo di Gotto.

Un anziano ha confessato di essere l’autore dell’agguato ai danni del 46enne Alessandro Genovese il cacciatore fermato la sera dello scorso 10 settembre nel paese in provincia di Messina.

L’anziano avrebbe colpito Genovese al torace e alla spalla con un fucile da caccia con le canne mozzate, ora posto sotto sequestro in attesa dei risultati dei rilievi e delle indagini.

Sembra che l’episodio violento si sia verificato al culmine dell’ennesima lite con il vicino, forse dovuta ai cani che il cacciatore teneva con sé per dedicarsi alla caccia.

Mentre si attende la decisione dell’autorità giudiziaria competente sulle sorti del responsabile reo confesso, pare che le condizioni del ferito stiano gradualmente migliorando.