I carabinieri del Nas di Catania hanno disposto la chiusura di una mensa scolastica in una scuola del messinese che sarebbe stata svolta in maniera del tutto irregolare.

I militari hanno eseguito il blitz all’interno di un istituto comprensivo della città Metropolitana di Messina, scoprendo come la mensa fosse priva di registrazione sanitaria, documento fondamentale che legittima ogni operatore del settore alimentare ad esercitare qualsiasi attività di produzione o somministrazione di alimenti.

I Nas, inoltre, hanno scoperto anche altre criticità legate alle condizioni igieniche della cucina e dell’area ristoro i cui venivano somministrati  agli studenti  i pasti, confezionati dentro il laboratorio esterno all’edificio scolastico da parte di una ditta esterna. È stata dunque ordinata la sospensione dell’attività e la chiusura immediata della mensa, in attesa di eventuali provvedimenti dell’autorità sanitaria per il ripristino delle condizioni igieniche ottimali.