Le scuole di Palermo sono invase dai topi. Una situazione che sta diventando davvero emergenziale, con i bambini che non seguono più le lezioni, trattenuti a casa dai genitori che ovviamente hanno paura.

L’ultimo caso è quello del plesso di via Monte San Calogero della direzione didattica Monti Iblei, dove sono stati visti aggirarsi dei topi, motivo per il quale ieri la maggior parte dei genitori ha deciso di non mandare i figli a scuola.

E al Giornale di Sicilia in edicola oggi, Massimo Savona, padre di uno dei bimbi della scuola dichiara: “Non si può accettare che ci siano i topi a scuola. Abbiamo chiesto spiegazioni e ci hanno detto che bisogna attendere il turno per la derattizzazione. Finché non sarà fatta mio figlio resterà a casa”.

A quanto pare Rap deve garantire ogni anno, per scuole e uffici comunali, 500 interventi fra derattizzazioni e disinfestazioni, tetto che è già stato sforato. La competenza dunque adesso passerebbe all’ufficio Ambiente del Comune e sarebbero circa 40 le richieste di intervento in attesa di essere espletate.

“Di certo faremo tutti gli interventi dando priorità alle scuole – dice ancora al Giornale di Sicilia Francesco Fiorino, responsabile del servizio Ambiente del Comune – Ma chiediamo anche alle scuole di osservare la manutenzione ordinaria per eliminare tutte la vie di accesso ai roditori. Buchi alle porte, alle finestre o agli impianti di riscaldamento, per esempio. Oltre a questo raccomandiamo di stare attenti alla conservazione dei cibi per le scuole che hanno il servizio mensa”.

La scorsa settimana, sempre per la presenza di topi, l’Asp aveva ordinato la chiusura dell’istituto comprensivo Rita Atria della Vucciria e della scuola dell’infanzia Whitaker della Zisa. I bambini di quest’ultimo istituto sono rimasti a casa una settimana in attesa della derattizzazione, adesso sono tornati in classe. Topi anche all’istituto professionale Einaudi dove studenti e genitori hanno protestato.

Ma l’emergenza non riguarda solo le scuole, perché i topi sono stati avvistati anche in alcuni uffici comunali, in via Ausonia e all’assessorato all’Istruzione in via Notarbartolo.

Ancora secondo il responsabile del servizio Ambiente del Comune, c’è stato un incremento del 15 per cento delle richieste di derattizzazioni rispetto al passato. I topi non sono infatti solo nelle scuole e negli uffici comunali, ma anche nel centro di Palermo, come piazzetta Bagnasco e via Maqueda.

La Rap dovrebbe intervenire alla Monti Iblei all’inizio della prossima settimana.

(foto di repertorio)