Stop alle baraccopoli a Messina. Un primo passo il tavolo tecnico convocato domani pomeriggio a Palazzo Chigi dal ministro per il Sud Giuseppe Provenzano.

“Forza Italia vuole, con grande determinazione, che il Parlamento inizi al più presto l’esame della proposta di legge per lo stop definitivo alle baraccopoli di Messina. Non c’è più tempo da perdere, non si può più tergiversare davanti ad un’emergenza così drammatica. Domani pomeriggio il ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano, ha convocato a Palazzo Chigi un tavolo tecnico proprio per affrontare e dirimere questo tema, con i capigruppo della Commissione Ambiente di Montecitorio, con i proponenti delle pdl in campo” Così Matilde Siracusano, deputata messinese di Forza Italia e relatrice unica della proposta di legge per cancellare definitivamente le baraccopoli di Messina.

“Parteciperemo alla riunione con grande spirito costruttivo, ma anche con un chiaro obiettivo: quello di sbloccare una volta per tutte l’iter parlamentare di questa importantissima norma – sottolinea -. Oltre 8mila cittadini messinesi aspettano da anni un segnale, il Parlamento ha il dovere di discutere e approvare una legge diventata indispensabile e non più rinviabile. Vedremo quale sarà l’atteggiamento delle altre forze politiche – Partito democratico e Movimento 5 Stelle in testa – e capiremo quali iniziative il governo intenderà perseguire per velocizzare i lavori di questa proposta. Forza Italia non mollerà di un millimetro”.

Forza Italia da sempre impegnata in prima linea su questo fronte. “Forza Italia è in prima linea nell’affrontare un tema annoso come quello delle baraccopoli di Messina”. aveva detto detto Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera, ai microfoni del Telegiornale di Tcf.

”Non è accettabile – ha sottolineato la presidente dei deputati azzurri – che nel 2020 8mila cittadini siano costretti a vivere in baracche, con tetti in eternit e fogne a cielo aperto. Abbiamo la necessità e il dovere di intervenire”.