Posizione invertite in Sicilia e Sardegna per i due partiti che compongono il governo. La Lega non riesce nel sorpasso nella circoscrizione isole ma cresce in maniera esponenziale anche rispetto alle amministrative di un paio di settimane fa quando tutti gli analisti davano il partito di Salvini non in grado di sfondare qui da noi.

Il dato scrutinato non raggiunge un terzo ma tanto basta per le proiezioni che parlando di Movimento 5 stelle che resta primo partito nell’isola con un consenso intorno al 30% e seguito a ruota proprio dalla Lega che si attesterebbe intorno al 23%. Dunque il calo di affluenza non danneggia i 5 stelle tanto quanto era sembrato. Al contrario il sorpasso della Lega avviene al Nord dove il Carroccio supera il 41 % almeno in due circoscrizioni.

Tornando in Sicilia ottengono risultati maggiormente apprezzabili rispetto al resto del Paese anche il Pd che si attesta al terzo posto con il 18% e Forza Italia con il 14%. Sorprendente il dato previsto di Fratelli d’Italia al 7.5%

Con questi dati le proiezioni dei seggi da assegnare sono incerte. Il Movimento 5 stelle potrebbe prendere 2 o 3 seggi, la Lega probabilmente 2, il Pd potrebbe prenderne 2 ma non ha la certezza del secondo e uno ciascuno andrebbero a Forza Italia e Fratelli d’Italia.