Grazie al fiuto del cane Charlie i carabinieri hanno arrestato Wesley Candeh, 26 anni, accusato di spaccio di stupefacenti mentre si trovava ai domiciliari.

In casa i militari hanno trovato due buste di cellophane con dentro 53 grammi di marijuana, materiale per il confezionamento, un bilancino di precisione, e  910 euro.

Tutto è stato sequestrato. I tecnici dell’Enel hanno accertato che l’impianto era allacciato abusivamente alla rete cittadina. Candeh è stato riportato ai domiciliari in attesa della convalida.