L’Anas ha chiuso l’autostrada Palermo Catania nei pressi di Trabia per la sostituzione di alcuni new jersey in cemento  armato. Era stata firmata un’ordinanza che prevede la chiusura dell’autostrada A19 da Trabia per poi entrate nello svincolo nella zona industriale di Termini Imerese.

“Siamo rimasti in coda per due ore e mezza prima di saltare il tappo – dice un automobilista. Come si fa a decidere di chiudere l’autostrada di domenica nei giorni dei morti quando in tanti si spostano per fare visita ai proprio defunti. Possibili che questi lavori non si possono fare di notte o nel primo pomeriggio quando il traffico è ridotto”.

E’ intervenuta anche la polizia stradale

La chiusura era prevista fino alle 16.30 ma l’autostrada dovrebbe riaprire prima. “Quasi due ore di fila in autostrada Palermo-Messina per poi uscita obbligatoria a Trabia per altra fila per imboccare autostrada a Termini Imerese – dice Vincenzo Lombardo – Solo una parola #anasvergogna #anas #vergogna”. 

Difficoltà sulla Strada Statale

Il traffico dirottati sulla Strada Statale ha rappresentato un problema a causa della presenza, lungo la strada nazionale, di un Cimitero. Il camposanto in questi giorni viene visitato da numerose persone per il tradizionale ricordo del caro estinto e dunque questo ha contribuito a far lievitare il traffico.

Un incidente rende la situazione ancor più complessa

Un gravissimo incidente avvenuto nelle ore seguenti lungo la Palermo – Catania nella zona di Villabate ha poi ulteriormente complicato la situazione. Secondo le prime notizie sarebbe coinvolto un tir. Il traffico è paralizzato. Stanno intervenendo gli agenti della polizia stradale e i vigili del fuoco e i sanitari del 118. Sul posto anche gli addetti Anas al ripristino della strada che collaborano alla viabilità. La giornata è stata funestata anche da un altro incidente si è verificato sulla Palermo Mazara del Vallo all’altezza dello svincolo di Capaci.

Autostrada riaperta intorno alle 15

L’Anas comunica che poco dopo le 15 l’autostrada è stata riaperta al traffico e la situazione del transito sta tornando alla normalità ma gli automobilisti continuano a denunciare lunghe attese e code chilometriche