“Il curatore speciale nominato dal tribunale (Massimo Fricano, ndr) ha rinunciato all’incarico. Non so il perché e forse andrebbe chiesto a lui”. Così Salvatore Tuttolomondo, direttore finanziario della holding Arkus Network che controlla il Palermo calcio, nel corso della conferenza stampa di presentazione del nuovo allenatore Pasquale Marino.

Al posto di Fricano il tribunale ha affidato oggi l’incarico all’avvocato Fabrizio Guerrera del Foro di Messina.

Il curatore è stato nominato per sorvegliare l’attività del Palermo fino all’udienza del 5 luglio davanti alla quinta sezione del tribunale civile di Palermo. I giudici dovranno pronunciarsi sulla richiesta di commissariamento del club per il sospetto di una gestione poco trasparente della società di viale del Fante sotto l’amministrazione inglese che ha preceduto quella attuale, insediatasi lo scorso 3 maggio