Controlli dei finanzieri della Compagnia di Punta Raisi nei confronti dei passeggeri dei voli in arrivo e in partenza da Palermo. Con l’aiuto di un cane antidroga i baschi verdi hanno sequestrato circa 30 mila euro e 7 dosi di marijuana nei confronti di R.S., 37 anni, residente a Trappeto (PA).

Il passeggero proveniente da Amsterdam, con scalo a Milano Malpensa, è stato sottoposto a controllo presso lo scalo aeroportuale palermitano ed è stato trovato in possesso di 4 mila euro in contanti.

Visti i precedenti in materia di sostanze stupefacenti, su disposizione della Procura della Repubblica di Palermo si è proceduto alla perquisizione dell’abitazione ove, abilmente occultati in un comodino, sono stati rinvenuti assegni in bianco per circa 2 mila euro, ulteriore denaro contante e marijuana essiccata.

Inoltre è stata rinvenuta una serra con flaconi fertilizzanti e tutto l’occorrente per la coltivazione delle piante di cannabis. Lo stupefacente, il denaro nonché i titoli di credito sono stati sequestrati ed il viaggiatore posto in stato di arresto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Non è la prima volta che la Finanza scova passeggeri che portano droga con se ma anche altro.Fondamentali in questa attività sono i cani. A Palermo non c’è soltanto un nucleo di cani finanzieri antidroga ma anche cani addestrati a trovare denaro e tanto altro. Gli animali hanno sempre contribuiti in maniera consistente a controlli e operazione della Forze di Polizia e in particolare della Guardia di Finanza soprattutto in aree sensibili come i porti e gli aeroporti

Nelle scorse settimana è stata importante anche l’attività del nuovo arrivato, il cane fiuta soldi che si è rivelato particolarmente prezioso in due distinti interventi nei confronti di passeggeri in transito, consentendo di rinvenire denaro contante per circa 25 mila euro.

L’operazione era scattata sempre all’aeroporto di Palermo grazie a controlli valutari mirati nei confronti di imprenditori già segnalati per i debiti erariali.