Dopo Gianfranco Miccichè, anche il presidente della Regione Musumeci esce allo scoperto dopo aver appreso dei risultati delle elezioni europee. Il Governatore aveva deciso di non schierarsi in occasione delle consultazioni per l’Europarlamento restando indipendente, ora parla di “stagione di successi”. “La Sicilia conferma la sua fiducia largamente maggioritaria alle forze del centrodestra – commenta in una nota -, le stesse con le quali, 18 mesi fa, abbiamo avviato una stagione di successi partendo dalla nostra Isola. L’auspicio della vigilia, di vedere rappresentate al Parlamento Europeo le tre le liste, è stato realizzato ed è ai loro leader, nazionali e regionali, che rivolgo il più sentito augurio per i risultati raggiunti”.

Per Musumeci, una volta archiviata la campagna elettorale, “serve adesso lavorare per una più forte interlocuzione con Roma, che non deve guardare alla Sicilia con spirito fazioso, come ha fatto qualche ministro negli ultimi mesi. In attesa di un governo nazionale rigenerato e legittimato dal consenso popolare, già da questa settimana saremo impegnati sui tre grandi tavoli di confronto che la Regione sta promuovendo: infrastrutture, lavoro, imprese”.

“In Sicilia – ha aggiunto il governatore – c’è spazio per un forte sostegno all’Isola da parte dei partiti del centrodestra. E di questo sono orgoglioso. Ma, da presidente della Regione, non posso che rivolgere un augurio di buon lavoro a tutti gli eletti, di tutte le forze politiche, certo che avranno nel governo siciliano un interlocutore istituzionale leale e disponibile al dialogo e al confronto”.