Come da cronoprogramma, Rap ha iniziato le attività di pulizia nelle vie coinvolte dal Festino già a partire dalle ore 4 di lunedì mattina per riconsegnare ai palermitani e ai turisti tutta l’area definitivamente pulita alle ore 11, nonostante la rimozione per motivi di sicurezza di tutti i cestini e contenitori lungo il percorso del Carro abbia richiesto un minuzioso intervento di raccolta manuale.

Sono state interessate via Maqueda, c.so Vittorio Emanuele, piazza del Parlamento, Piano della Cattedrale, via Lincoln, via Roma, via Cavour, piazza Marina, Piazza Kalsa, Piazza Magione, foro Umberto I , via Messina Marine , piazza Santo Erasmo, compresa la passeggiata a mare della Cala.

Il programma, che ha coinvolto diversi settori della Rap, ha previsto interventi prima, durante e dopo la manifestazione, a presidio delle diverse aree interessate dall’affluenza massiccia di fedeli e turisti presenti per onorare la Santuzza. Sono stati di continuo svuotati i carrellati messi a disposizione dall’azienda lungo il Cassaro e il Foro Italico, con mezzi satellitari.

Prima dell’inizio del Festino alle ore 21 sono stati portati via 9 tonnellate di rifiuti e dopo il Festino 8 tonnellate.
Complessivamente la Rap ha portato via 38 tonnellate di rifiuti.

ll lavoro preventivo svolto dalle ore 14 di domenica ha visto operativi 4 presidi con due operatori di RD, ciascuno con 4 autocarri a vasca, 3 squadre composte da 2 operatori ecologici dell’area Igiene del suolo per attività di spazzamento per la rimozione di rifiuti presenti nei siti interessati dall’evento.

Sono intanto proseguite sia le attività di pulizia dei mercati storici di via Montalbo, Borgo Vecchio e Vucciria, nonché la rimozione in diverse zone di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) ed ingombranti.
Tutte le attività sopra descritte hanno coinvolto oltre 100 operai, supportati anche da spazzatrici meccaniche e mezzi per il recupero degli ingombranti.

Anche per ieri, giornata dedicata alla solenne processione, l’azienda ha predisposto servizi dedicati a supporto del decoro nelle aree interessate dal programma religioso, con una squadra dedicata (Area Cattedrale, corso Vittorio, piazza Monte di Pietà e piazzetta Beati Paoli).

Sul campo della Raccolta Differenziata , nonostante le due festività , l’affluenza di circa il 70% del personale nel turno antimeridiano, ha consentito la copertura dei principali itinerari di raccolta differenziata nelle aree del “Porta a porta”.
Ieri mattina attivo il ritiro di vetro, cartone commerciale e organico. Non sono mancati gli interventi di rimozione rifiuti illecitamente abbandonati abusivamente accanto alle campane e ai cestini gettacarte con personale dedicato.

In una nota della Rap di ieri sera, diffusa dal Comune, si legge: “Come già preannunciato nei giorni scorsi, entro la giornata di oggi la Rap concluderà le attività di rimozione del surplus dei rifiuti presenti accanto ai cassonetti. Ieri si è intervenuti con l’ausilio delle pale in via Tiro a Segno, via Antonio Ugo, via Rombulo, via Aiace, via Diomede, via Mercurio, via Niso, via Tolomea, via Altofonte 261, via MT50, via Paratore, via Barbarigo, via Principessa Maria e via Calcante. Stanotte le pale sono intervenute al villaggio Santa Rosalia azzerando tutto l’arretrato tranne la via Latteri ultimata stamattina assieme alle ultime postazioni di cassonetti rimaste piene in via Acacia, via Marinuzzi e via Paolo Emiliani Giudici. Con il turno di stanotte, l’emergenza si potrà considerare rientrata. La via Celona è l’ultima postazione più critica dove si sta intervenendo in queste ore con l’ausilio della pala.

Con la chiusura degli interventi straordinari di oggi, proseguiranno invece quelli in alcune note vie di confine con i comuni limitrofi, oggetto di illegale conferimento da parte di residenti in altri comuni. In particolare sono già in programma, dopo quelli ripetuti dei giorni scorsi, nuovi interventi nelle vie Paruta e Galletti”.