Il Palermo ritrova la vittoria dopo due incontri  con prestazioni quantomeno altalenanti che lo hanno visto perdere la sua prima partita e pareggiarne un’altra. Una battuta d’arresto doppia che non ha, comunque, compromesso la classifica.

I rosanero ritrovano la vittoria dopo la sconfitta in casa col Savoia e il pareggio con la Palmese, in un derby giocato sul terreno di casa rosanero.

Il Palermo batte di misura l’Acr Messina che pure milita nella parte centrale della classifica del campionato nazionale dilettanti girone I.

Il Messina scende in campo guardingo e tenta la tradizionale tattica della difesa chiusa seguita da ripartenze improvvise ma il Palermo non si fa sorprendere anche se ha difficoltà a penetrare le maglie degli ospiti.  Ma i padroni di casa si fanno vedere colpendo una traversa anche se nel corso del nel primo tempo è forse l’unico momento in cui si rendono pericolosi. Stando a guardare i primi 45 minuti sembra che l’incontro sia destinato a chiudersi con un altro pareggio anche se i padroni di casa appaiono più briosi rispetto alle ultime due gare.

La partita si fa praticamente tutta nel secondo tempo quando il Messina comincia a cedere un po’ e ad aprirsi e fioccano le occasioni. Il gol, l’unico dell’incontro, arriva  con Felici che trova un corridoio che lo porta in rete.

Sbloccato il risultato i rosanero riprendono ulteriore vigore e morale e ci provano ancora ma, complice la pioggia battente sotto l quale è stato giocato un bel pezzo di incontro, non riescono più a trovare la via delle rete e devono accontentarsi della vittoria di misura.

L’incontro, valevole come 13esima giornata, si è svolto in un clima di controlli serrati per una forte rivalità fra le tifoserie.  Gli ospiti, inoltre, arrivavano da un ottimo momento di forma, avendo vinto le ultime due sfide con Biancavilla e Corigliano.L’ultima partita giocata tra Palermo e Messina risaliva al 28 maggio 2008.