“Scriveva Dante tre cose ci sono rimaste del paradiso: le stelle, i fiori e i bambini. Ed è proprio ai bambini – dichiara il direttore generale della Fondazione Federico II, Patrizia Monterosso – che insieme all’associazione Mete Onlus di Giorgia Butera dedichiamo loro una giornata di festa e di gioco nei Giardini di Palazzo Reale”.

Il sorriso di Wangari” è questo il nome della festa multiculturale che si terrà domani dalle ore 9.30 nei Giardini Reali di Palazzo Reale, promossa dall’associazione Mete Onlus in collaborazione con AGIUS (associazione giuristi siciliani), vedrà la partecipazione della comunità del Ghana, con il console siciliano Francesco Campagna, dell’associazione Mamme per la Pelle e di un nutrito gruppo di bambini dell’Est Europa.

“La Fondazione ha, sin da subito, – sottolinea Patrizia Monterosso – accolto con entusiasmo la proposta della presidente Giorgia Butera di Mete Onlus sull’organizzazione di questa giornata di festa. Il nome dedicato all’evento è, tra l’altro, più che significativo: Wangari (Muta Maathai) è stata un’attivista politica e ambientalista. Così la scelta di ospitare questi bambini nei Giardini di Palazzo Reale non è stata casuale. D’altronde proprio la pedagogista Montessori spiegava quanto la natura sia maestra di spontaneità incredibile. Le città offrono pochi spazi di verde. Per il bambino prendersi cura delle piante è fonte di grande soddisfazione: sapere che qualcuno ha bisogno di lui e che il suo lavoro produce la vita è un forte incentivo allo sviluppo emotivo e alla capacità di immaginare. Sabato mattina – conclude il direttore generale della Fondazione Federico II – per un’intera giornata questi bambini, meno fortunati di altri, potranno giocare in questo spazio verde che racconta e trasuda storia”.

La festa multiculturale chiude la manifestazione “I Bambini, Tesoro dell’Umanità”, organizzata da Mete Onlus ed AGIUS (Associazione dei giuristi siciliani).

“L’associazione che rappresento collabora con Mete Onlus da cinque anni. Si tratta dell’associazione con il maggior numero di iscritti a Palermo: più di quattrocento iscritti. Offriamo consulenza gratuita a Mete Onlus – spiega l’avvocato Francesco Leone, presidente AGIUS – così come ad altre associazioni per assicurare i diritti dei minori e dei loro genitori dal momento in cui sbarcano alla fase successiva dell’integrazione. Un esempio di collaborazione virtuosa tra il mondo del volontariato e quello dei professionisti. E di questo ne siamo, ovviamente, felici e soddisfatti. Aiutare i soggetti più deboli è per tutti noi motivo di orgoglio”.