La fobia per il coronavirus non ferma l’azione dei rapinatori a Palermo. Due giovani palermitani a volto coperto con lo scaldacollo e un cappellino hanno fatto irruzione in un negozio di casalinghi e materiale elettrico cinese in via Contessa Adelasia.

Uno dei due è rimasto fuori, il secondo armato di coltello ha minacciato i titolari e si è portato via l’incasso. E’ successo ieri sera verso l’orario di chiusura.

II due sono fuggiti poi verso via Lascaris. Il bottino è da quantificare.

Le indagini sono condotte dalla polizia che sta cercando di risalire ai due rapinatori grazie anche alle immagini dei sistemi di videosorveglianza della zona e qualche testimone che avrebbe assistito al colpo.