Continua a imperversare il maltempo sull’Isola, sferzata da un’importante ondata di pioggia e forte vento e continuano i disagi sulle strade siciliane messe in ginocchio dalle intense precipitazioni.

Uno smottamento si è verificato sulla SS113 Settentrionale Sicula, all’altezza di Gioiosa Marea (Me). A causa delle abbondanti piogge, una grossa massa di fango e detriti si è riversata lungo la carreggiata in un tratto di strada di oltre 2 chilometri. Sul posto ci sono appartenenti alle forze dell’ordine e personale Anas per la gestione della viabilità e per il ripristino della normale circolazione nel più breve tempo possibile.

“La strada statale 113 Settentrionale Sicula – si legge in una nota dell’Anas – è provvisoriamente chiusa al traffico in entrambe le direzioni dal km 84,500 al km 84,600, all’altezza del comune di Gioiosa Marea in provincia di Messina, a causa della presenza di massi e detriti riversatisi sul piano viabile a causa del maltempo”.

A causa del  mare mosso per il forte vento di scirocco le isole Eolie sono isolate. Aliscafi e traghetti sono fermi. Nel porto di Milazzo sono bloccati i tanti pendolari che si recano nell’arcipelago per lavoro, come insegnanti, medici, impiegati, e anche camion carichi di derrate alimentari e autocisterne di carburanti. La pioggia torrenziale caduta sull’isola ha di fatto realizzato un ‘fiume’ di pomice arrivato a valle fino a Canneto, in località Calandra, sull’isola di Lipari L’amministrazione comunale ha inviato una ruspa per ripristinare la circolazione nella zona.