Pubblicato l’attesissimo elenco degli ammessi alle prove scritte al concorso per direttore dei servizi generali ed amministrativi del personale ATA (area D) nelle scuole italiane.

Il concorso, per complessivi 2004 posti (75 in Sicilia, con riserva del 30 per cento alle categorie di cui alla legge 68 del 99 in tema di diritto al lavoro dei disabili), bandito lo scorso 28 dicembre, ha registrato il via con le prove preselettive consistenti in 100 quiz a risposta multipla che hanno avuto luogo – su base regionale – tra l’11 e il 13 giugno.

Alta la percentuale di “disertori” alle prove preselettive, si è presentato infatti appena un terzo dei concorrenti regolarmente iscritti alla procedura. Alle prove scritte, in Sicilia, risultano ammessi 251 candidati, con punteggi oscillanti tra 93 e 100.

In realtà, avrebbero dovuto essere 225, pari a tre volte il numero dei posti messi a concorso per il territorio regionale, ma – per espressa previsione del bando di concorso – sono stati parimenti ammessi tutti i candidati risultati ex aequo rispetto al concorrente collocato nell’ultima posizione utile.

In altre regioni italiane è risultata diversa la soglia di ammissione alle prove scritte (in funzione dei risultati conseguiti, appunto, su base regionale dai diversi concorrenti alle selezioni… si preannunciano, in tal senso, diversi ricorsi giudiziari, anche su questo versante, rispetto alle cause di esclusione).

Adesso si procederà alle prove scritte, nella stessa data in ogni Regione, ciascuna della durata di 3 ore: la prima, consistente in sei domande a risposta aperta, finalizzata a verificare la preparazione nelle discipline del concorso (tra cui legislazione scolastica, diritto costituzionale e amministrativo, contabilità pubblica e diritto del lavoro) e una seconda, di natura teorico-pratica, consistente nella risoluzione di un caso concreto attraverso la redazione di un atto vertente sempre su argomento attinente le discipline del concorso.

Successivamente (per chi avrà conseguito almeno un punteggio non inferiore a 21/30 in ciascuno scritto) avranno quindi luogo le prove orali, della durata massima di 30 minuti, che consisteranno in un colloquio con la Commissione d’esame sulle materie oggetto del concorso nonché in una verifica della padronanza degli strumenti informatici e della conoscenza della lingua inglese attraverso la lettura e la traduzione di un testo.

Questo il link da cui è possibile consultare l’elenco della graduatoria degli ammessi: https://www.usr.sicilia.it/attachments/article/3155/Ammessi%20prova%20scritta.pdf