Il Sindaco Leoluca Orlando ha dato formalmente mandato all’Avvocatura comunale di verificare, anche ma non solo in raccordo con la Società Palermo Calcio, la possibilità di azioni legali circa la vicenda specifica della società di calcio, “quindi azioni per l’accertamento e la sanzione di irregolarità ed allo stesso tempo per la tutela dei risultati sportivi raggiunti dalla squadra”, nonché “per la tutela dell’immagine di Palermo da azioni intraprese da organi ed enti che potrebbero danneggiare la città nel suo complesso”.

Intanto oggi l’avvocato Nadia Spallitta ha diffuso una nota nella quale si dichiara favorevole ad intraprendere un percorso di class action cittadina contro la decisione del Tribunale federale della Figc.

E’ indubbio che la città, ed in particolar modo i tifosi rosanero, hanno accolto con sconforto e delusione la retrocessione della squadra in serie C.

Oggi i calciatori hanno incontrato la stampa, davanti alla quale, leggendo un comunicato, si sono definiti “depredati della nostra dignità” in una “città ferita”.

Il presidente della squadra, Alessandro Albanese, invita a non perdere l’ottimismo pur sperando che il Consiglio della Figc blocchi i playoff della serie B.