Il personale dell’Amat partecipa allo sciopero nazionale dei trasporti del 24 luglio. Lo annunciano le segreterie provinciali di Filt Cgil, Fit-Cisl e Uilt -Uil, che aderiscono alla prima azione di sciopero nazionale di tutte le lavoratrici e lavoratori del settore, proclamata dalle rispettive federazioni nazionali di Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uilt-Uil e sottoscritta dalle segreterie regionali.

Mercoledì 24 luglio l’azione di sciopero avrà le seguenti modalità: il personale di movimento incrocerà le braccia per 4 ore, dalle ore 9 alle ore 13, con il rientro delle vetture in autoparco.

Il personale di tutti gli impianti fissi e servizi ausiliari sciopera nelle ultime 4 ore del proprio turno di lavoro. La protesta è stata organizzate dai sindacati dei trasporti per dare sostegno alla piattaforma unitaria di proposte “Rimettiamo in movimento il Paese” indirizzata al governo.

Il 24 luglio lo sciopero riguarda tutti i trasporti tranne il trasporto aereo, che sciopererà il 26 luglio.