Ancora una volta un tentativo di “truffa dello specchietto” ai danni di un anziano, ma la presenza della Polizia di Stato evita che vada in porto.

La Polizia  ha denunciato in stato di libertà R.S. di 25 anni di Noto (SR) e R.G. di 19 anni di Castrofilippo (AG),resisi responsabili di tentata truffa.

I Poliziotti appartenenti alla Sezione Polizia Stradale di Palermo nell’ambito dei servizi di vigilanza stradale sulla A/29 Palermo-Mazara del Vallo, vedendo due veicoli fermi sulla corsia di emergenza nei pressi del km.39, una Fiat 600, condotta da un uomo di 77 anni, ed una Alfa Romeo 147 con due persone a bordo, si sono fermati per prestare loro soccorso..

I componenti dell’Alfa Romeo 147, alla vista della pattuglia della Stradale tentavano di darsi alla fuga, ma venivano prontamente fermati dagli agenti.

Dalle dichiarazioni rese dal conducente della FIAT 600 gli Agenti scoprivano che i due occupanti dell’ Alfa Romeo 147, poco prima, dopo aver sorpassato l’auto dell’anziano guidatore, lo costringevano ad accostarsi adducendo di aver subito, nella fase di manovra dei danni allo specchietto retrovisore esterno e per tale motivo esigevano, da parte del malcapitato anziano utente, la somma di euro 130 come risarcimento del presunto danno.

A tal punto, grazie al provvidenziale intervento della pattuglia, la somma di denaro, che stava per essere incamerata dai due giovani, non è stata consegnata loro.

È quindi scattata per i due malfattori la denuncia per il tentativo di truffa posto in essere nei confronti dell’anziano guidatore.