Un Palermo straripante davanti ai 15 mila tifosi del Barbera batte per 4-1 la Cittanovese in una partita ricca di gol condita da un’ottima prestazione dei ragazzi di Pergolizzi ancora imbattuti. Sesta vittoria su sei e primato confermato.

Avvio scoppiettante dei rosa che si portano immediatamente in vantaggio al 1’ con Ricciardo che spinge in rete un pallone messo in mezzo da Felici.

I padroni di casa prendono subito il controllo della partita e si rendono di nuovo pericolosi al 12’ con un gran bolide dalla distanza di Martinelli che il portiere blocca in due tempi. Il raddoppio è nell’aria è infatti arriva al 24’ con Lancini, il più lesto di tutti a staccare di testa sul primo palo in occasione di una punizione laterale.

Passano appena 4 minuti e il Palermo fa il tris: l’arbitro vede un fallo di mano in area da parte di un giocatore della Cittanovese e non ha dubbi: è rigore. Sul dischetto si presenta Ricciardo che calcia di potenza colpendo la parte interna della traversa col pallone che carambola in rete. La pratica sembra virtualmente chiusa ma al 35’ la Cittanovese la riapre approfittando di una sbavatura della difesa rosanero che respinge male un cross dalla sinistra; il pallone finisce a Giorgiò che con un tunnel beffa Pelagotti e fa 3-1.

Il secondo tempo inizia a ritmi più bassi con il Palermo che mantiene il baricentro alto per controllare la partita. Le squadre appaiono stanche e poco pericolose ma al 70′ gli ospiti vanno vicini al gol con una gran botta di Paviglianiti che centra in pieno la traversa.

Brivido per il Palermo e per gli oltre 15 mila tifosi. Ma ci pensa Sforzini, 3 minuti dopo, a chiudere definitivamente il risultato con il gol del 4-1: cross di Felici dalla destra, Sforzini tutto solo stacca di testa e gonfia la rete. La Cittanovese accusa il colpo e il Palermo può gestire fino al fischio finale che arriva dopo 4 minuti di recupero.

I Rosanero, ancora imbattuti e a punteggio pieno in classifica, il 13 ottobre affronteranno una vecchia conoscenza: il Biancavilla che qualche settimana fa ha eliminato i rosa dalla Coppa Italia serie D.