Gli uomini della guardia di finanza e gli agenti della polizia municipale di Palermo hanno sequestrato una in via Moscala a Carini, una discarica abusiva di circa 9.500 metri quadrati dove erano accatastati terra vegetale, inerti, sfabbricidi e materiali ferrosi per un volume di 800 metri cubi.

Nell’area sono stati realizzati abusivamente un muro di contenimento, una tettoia di circa 45 metri quadri ed un manufatto di circa 44 metri quadri adibito a ricovero per animali.

La discarica, il muro e un ponticello sono stati realizzati sull’alveo del torrente Gugliotta dove vige il vincolo fluviale.

Il sequestro è stato convalidato e la procura ha chiesto di eseguire dei carotaggi per verificare se vi siano stati sotterrati rifiuti pericolosi o sostanze tossiche.

E’ stata denunciata in stato di libertà R.P, di anni 35 di Carini, proprietaria del terreno, per le violazioni alle norme disciplinate dal testo unico ambientale e per il reato di abusivismo edilizio.