Il sindaco di Ragusa ha emesso un’ordinanza che vieta il consumo di acqua a Marina di Ragusa. Una decisione assunta nelle ore scorse dopo l’esito poco rassicurante sui campioni prelevati dalla rete idrica.

Valori fuori norma

“Tale divieto viene disposto a seguito dei campionamenti e degli esiti delle analisi effettuate in autocontrollo sulla rete di distribuzione idrica cittadina presso Marina di Ragusa, nei quartieri di Punta di Mola, Santa Barbara, Gesuiti, Scalo Trapanese e zone limitrofe, sono stati riscontrati parametri difformi ai requisiti richiesti” spiega il sindaco di Ragusa, Peppe Cassì.

“Si poteva evitare” attacca il Pd

Sulla vicenda è intervenuto il Pd di Ragusa che attacca l’amministrazione Cassì.  “Non possiamo, però, fare a meno di pensare che questa scelta si sarebbe potuta evitare se il Comune avesse messo a regime l’acquedotto di Camemi che dovrebbe portare l’acqua fino ai serbatoi di Marina di Ragusa”  dichiarano Peppe Calabrese, segretario cittadino del Partito Democratico, e Pietro Pace, presidente dell’associazione Pericentro.

Acquedotto a secco

“Nonostante la sindrome da bulimia comunicativa che affligge questa Amministrazione su numerosi temi fin dal suo insediamento, compresi gli annunci riguardanti l’acquedotto di Camemi – continuano Calabrese e Pace – la verità è che ad oggi non si è riusciti ad immettere un solo litro d’acqua nell’acquedotto”.

I problemi a Marina di Ragusa

“Una infrastruttura che nasce proprio con l’idea di portare l’acqua potabile – dicono i due oppositori all’amministrazione comunale di Ragusa –  in tutte le contrade a monte di Marina di Ragusa e di provvedere ai fabbisogni del quartiere rivierasco sia nel periodo estivo quando c’è siccità e il consumo d’acqua aumenta vertiginosamente per l’elevato numero di persone che lì vanno a risiedere sia, come in questo caso, quando si verificano episodi inquinamento delle acque”.
“Insomma, sarebbe sufficiente, girando un rubinetto, stoppare l’immissione dell’acqua contaminata e immettere nell’acquedotto che fornisce Marina di Ragusa l’acqua che arriva dalla Diga di Santa Rosalia” concludono Calabrese e Pace.