Nuovo sbarco sulle coste siciliane: 47 migranti, tra i quali dieci donne, approdano nella notte nel porto di Pozzallo. Il loro arrivo, a bordo di un pattugliatore della Guardia di Finanza. I migranti soccorsi su un barcone nel Canale di Sicilia da una motovedetta della Guardia Costiera erano complessivamente 53, ma sei di loro sono stati subito trasferiti a Lampedusa per problemi medici. Gli altri 47 sono stati dirottati su Pozzallo, anche perchè l’hotspot dell’isola è già saturo dopo gli sbarchi delle ultime ore.

Intanto “la nave Alan Kurdi ha salvato 44 persone da una barca in legno in cooperazione con le autorità maltesi. Una nave della Marina di Malta è in rotta per trasbordare le persone dalla Alan Kurdi e portarli a terra”. Lo annuncia su Twitter la stessa ong tedesca Sea-Eye che gestisce la nave che, dopo aver sbarcato a malta i suoi 53 migranti era subito tornata nella zona di ricerca e soccorso nel Mediterraneo e aveva ricevuto nel pomeriggio la segnalazione di un’imbarcazione con una cinquantina di persone a bordo.