Nuovo caso di avvelenamento di cani a Priolo, questa volta è avvenuto nella zona della stazione ferroviaria dove sono state rinvenute le carcasse degli animali. Nel corso dei sopralluoghi, gli agenti della Polizia municipale ha individuato le esche avvelenate, poste sotto sequestro.

“L’Asp di Siracusa presenterà una denuncia alla Procura contro ignoti, per risalire al responsabile dell’ennesimo episodio di avvelenamento ai danni di cani, avvenuto martedì sera nei pressi della stazione di Priolo”  annuncia il sindaco di Priolo, Pippo Gianni, che ha espresso dura condanna per quando accaduto.

“La cattiveria e la malvagità perpetrate ai danni di animali innocenti, che non sanno difendersi, lasciano turbati e sgomenti. Un gesto disumano, che desta grande preoccupazione e disagio. E’ nostra intenzione – ha continuato il primo cittadino – esperire tutti gli accertamenti necessari ad individuare il responsabile di tale ignobile azione. Invitiamo pertanto – ha concluso il sindaco Gianni – a segnalare immediatamente alla Polizia municipale e alle forze dell’ordine qualsiasi informazione utile all’individuazione del responsabile”.

Nella serata di martedì, insieme ai veterinari dell’Asp ed ai volontari, sul posto si è recato il comandante di Polizia Municipale che ha disposto la  bonifica dell’area.  “Son state visionate dai vigili urbani e dalla polizia le telecamere della zona – ha fatto sapere il comandante della Polizia municipale– e sembra sia stata trovata qualche immagine utile, adesso al vaglio degli inquirenti, volta all’individuazione del responsabile”.