Non è certo il primo caso in Sicilia di famiglie che occupano abusivamente gli alloggi popolari mentre gli assegnatari restano alla porta.

A Priolo, da circa 3 anni questa condizione non muta nelle case ricavate nelle palazzine di via De Gasperi e così gli assegnatari hanno deciso di recarsi al Comune per parlare con il sindaco, Pippo Gianni, affinché venga trovata una soluzione ma soprattutto contano di poter finalmente entrare in casa.

L’amministrazione avrebbe trovato una soluzione, che consiste nel reperire degli immobili vuoti in modo da sistemare i nuclei che occupano abusivamente gli alloggi di edilizia popolare in attesa che l’Iapc provveda alla realizzazione di nuovi appartamenti anche se calendario alla mano mancherebbero almeno due anni.

Tra gli assegnatari ci sono storie drammatiche, come quella di una famiglia con 3 minori da mantenere, tra cui un disabile. Una donna, anch’essa in graduatoria, ha ammesso di avere urgenza di un alloggio in quanto ha subito uno sfratto di recente.

Foto di archivio