• Caos idrico a Portopalo dove in molte zone manca l’acqua
  • Chiuso un pozzo da cui arrivava acqua salata
  • Manifestazione di interesse per reperire una nuova sorgente

Dopo il problema dell’acqua salata, proveniente da un pozzo, adesso a Portopalo l’acqua non c’è proprio più, almeno in un alcune zone della cittadina, posta sulla punta estrema della Sicilia orientale.

“Razionate l’acqua”

“Vi chiediamo cortesemente di razionalizzare il consumo d’acqua, stiamo lavorando ininterrottamente per risolvere definitivamente tale disagio” è l’appello lanciato dal Comune, i cui tecnici sono al lavoro per riparare la sorgente, che si trova nel territorio di Rosolini, l’unica fonte di approvvigionamento idrica per la comunità marinara.

Rete colabrodo

I tecnici del Comune sono al lavoro ed hanno scoperto, come spiegato dallo stesso sindaco di Portopalo, Gaetano Montoneri, che la rete è un vero colabrodo: le condotte non riescono a trasferire l’acqua  in tutte le case ” a causa della scarsa pressione dovuta a delle gravi e grosse perdite, in corso di riparazione, presenti lungo la condotta idrica” spiegano dall’amministrazione comunale.

Un pozzo è stato spento

I pozzi prima erano due, quello nel territorio di Rosolini, e l’altro in contrada Carrubbella, a Portopalo, ma da quest’ultimo proveniva, fino a qualche giorno fa, acqua salata, al punto da costringere il sindaco a firmare un’ordinanza di non potabilità dell’acqua.

Esposto alla Finanza

Le cause, secondo quanto svelato dal primo cittadino, sono da addebitare ad un abbassamento della falda mentre i consiglieri comunali, Lentinello e Rocca, un tempo alleati del sindaco ed ora all’opposizione, hanno presentato un esposto alla Finanza denunciando la mancanza di autorizzazioni sanitarie per sfruttare quella fonte. Morale della favola: il pozzo è stato spento. “Lo abbiamo fatto – dice a BlogSicilia il sindaco di Portopalo – per via dell’acqua salata”.

L’acqua con le autobotti

Per evitare che la comunità resti senza acqua, il Comune ha messo a disposizione le autobotti per rifornire coloro che hanno i rubinetti a secco.

Manifestazione di interesse per nuove sorgenti

Al netto della risoluzione del problema al pozzo di Rosolini, la città necessita di un’altra fonte. “C’è una manifestazione di interesse per trovare una nuova sorgente, ho fatto presente al prefetto delle difficoltà che stiamo attraversando” chiosa il sindaco.