E’ caccia ad un rapinatore, autore di un colpo ai danni di una tabaccheria in corso Umberto, alle porte di Ortigia, il centro storico di Siracusa.

Secondo una prima ricostruzione della polizia, l’aggressore sarebbe entrato nel locale senza armi, dirigendosi verso il gestore, che è stato minacciato a parole. Il proprietario si sarebbe rifiutato di cedere il denaro a quell’uomo che, a quel punto, gli si è scagliato addosso. Ne sarebbe nata una colluttazione ed in quel momento di confusione il rapinatore è riuscito a mettere le mani sul registratore di cassa dove era conservato l’incasso della giornata.

Si  sarebbe messo in tasca il denaro ma in quei minuti molto concitati, l’autore del colpo avrebbe perso una scarpa, rinvenuta poco dopo dagli agenti delle Volanti di Siracusa, arrivati in corso Umberto a seguito di una richiesta di soccorso alla sala operativa della Questura.

In realtà, in questo fine settimana, complice il periodo del black friday, è aumentato il numero di pattuglie della polizia, allo scopo di intervenire, con tempestività, in caso di rapine e furti. Proprio ieri sera, gli stessi poliziotti hanno bloccato ed arrestato una donna di 57 anni, con qualche precedente, ritenuta l’autrice di una tentata rapina ai danni di una gioielleria in viale Zecchino, nella zona nord di Siracusa. Nel corso della perquisizione di un garage, nella sua disponibilità, gli inquirenti hanno recuperato dei preziosi trafugati da un’altra gioielleria.

In merito al colpo in tabaccheria, gli agenti della Squadra mobile stanno sentendo alcuni testimoni, in particolare il proprietario dell’attività commerciale, che ha visto da vicino il suo aggressore. Sono stati ascoltati alcuni passanti, che avrebbero fornito delle indicazioni, soprattutto sulla direzione di fuga dell’assalitore. Le ricerche sono concentrate nella zona tra la Borgata ed Ortigia: qui potrebbe essersi nascosto il rapinatore che potrebbe essere uno “specialista”. Le immagini delle telecamere di sicurezza del locale e della zona in cui si trova la gioielleria sono state acquisite dalla polizia che conta, nelle prossime ore, di rintracciare il responsabile.