Si sarebbe dovuto trovare nella sua abitazione Concetto Scrofani, 30 anni, lentinese, disoccupato, con precedenti penali, ma avrebbe preferito fare un giro in sella al suo scooter. Sulla statale 194 è stato incrociato dai carabinieri ma nonostante gli avessero detto di fermarsi per un controllo, il trentenne avrebbe provato a scappare ma è stato bloccato in prossimità dell’ospedale di Lentini. E’ stato arrestato con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale il lentinese, difeso dagli avvocati Puccio Forestiere e Fabiola Fuccio, coinvolto negli anni scorsi nell’operazione antimafia denominata Uragano culminata con l’arresto di 17 persone ritenute responsabili a vario titolo di associazione per delinquere, estorsioni, rapine e furti. E’ imputato insieme ad altre 14 persone ma deve rispondere solo di rapina ai danni di una pensionata ma l’uomo ha sempre negato quella circostanza.

Le indagini sugli imputati furono avviate dagli agenti  del commissariato dopo una catena di episodi violenti accaduti a Lentini, che avevano destato un elevato allarme sociale tanto da indurre le forze dell’ordine a predisporre il rafforzamento dei servizi di contrasto. Si erano verificati  estorsioni, furti e rapine, quest’ultime, in particolare, ai danni di persone anziane. Da quanto  svelato dagli inquirenti, alcuni degli indagati si sarebbero introdotti nelle case dei pensionati fingendosi tecnici del gas ed in qualche occasione le vittime sarebbero state  prese a botte.

In merito all’arresto, il trentenne è stato interrogato dal giudice del tribunale di Siracusa in occasione del rito per direttissima ed al termine dell’udienza è tornato in libertà: gli è stata ripristinata la sorveglianza speciale con l’obbligo di soggiorno.

“Si sarebbe dovuto trovare a quell’ora notturna presso il suo domicilio in ragione delle prescrizioni derivanti dalla sorveglianza speciale a suo carico, stava guidando il motociclo addirittura privo di patente, che gli era stata revocata tempo addietro” fanno sapere dal comando provinciale dei carabinieri di Siracusa.