• Le telecamere hanno filmato uno sporcaccione mentre stava smaltendo rifiuti in modo illecito
  • Il conferimento è avvenuto a due passi dal Comando della Polizia municipale di Siracusa
  • Il trasgressore sarà sanzionato e denunciato

Nuovo giro di vite ai cosiddetti sporcaccioni, quelli che conferiscono i rifiuti in modo illecito, lasciandoli per strada e contribuendo alla formazione delle discariche a cielo aperto.

Filmato dalle telecamere

Le telecamere di sorveglianza hanno filmato uno sporcaccione intendo ad abbandonare dei sacchi di immondizia, trasportati a bordo della sua macchina, in prossimità di Largo Arezzo della Targia, nella zona sud di Siracusa, non molto distante dalla sede del Comando della Polizia municipale di Siracusa.

Le sanzioni

Evidentemente, non aveva alcun timore di agire quasi sotto gli occhi dei vigili urbani ma non sapeva che ad osservarlo c’erano quelli elettronici. I filmati sono adesso nella disponibilità  della Polizia locale, per cui nelle prossime ore scatteranno le sanzioni per il trasgressore ed una denuncia per smaltimento illecito di rifiuti.

Il sindaco

“Le foto testimoniano il lavoro incessante del Nucleo ambiente della Polizia municipale di Siracusa. Beccato l’ennesimo incivile che abbandona rifiuti in largo Arezzo della Targia deturpando il territorio della nostra città” afferma il sindaco di Siracusa, Francesco Italia.

L’intimidazione alla Polizia municipale

La lotta contro il conferimento illecito dei rifiuti non è certo semplice, come dimostra la recente intimidazione alla Polizia municipale di Siracusa, culminata con il danneggiamento di un’auto durante un servizio di controllo in contrada Tivoli, alla periferia sud della città, una delle zone dove si formano discariche abusive a cielo aperto.

Furto di telecamera

Gli agenti della Polizia municipale si erano recati in quella zona per via della segnalazione della sparizione di una telecamera, di quelle usate dal Comune per filmare chi conferisce abusivamente i rifiuti, trasformando le strade in della discariche a cielo aperto. A Tivoli è ormai una consuetudine smaltire rifiuti di ogni tipo, specialmente gli ingombranti, tra cui divani, letti, scaldabagni, mobili di arredamento ed in qualche occasione anche delle lastre di eternit.