I carabinieri di Siracusa, al termine dell’operazione antimafia Bronx coordinata dalla Procura distrettuale di Catania, hanno arrestato 4 persone, raggiunte dalle ordinanze di custodia cautelare emese dal gip di Catania.

I provvedimenti restrittivi sono scattati per  Giuseppe Scordino, 48 anni, Francesco Salemi, 51 anni, Carmelo Nillo, 34 anni, e Giuseppe Capodieci, 50 anni, tutti quanti siracusani.

Si tratta del prosieguo dell’inchiesta Bronx del 2018 culminata con 18 misure cautelari relativamente ad un vasto traffico di cocaina, marijuana ed hashish nel cosiddetto rione del Bronx, nella zona nord di Siracusa.

“Il sodalizio criminale – fanno sapere dal comando provinciale di Siracusa- oggetto di attenzione investigativa, ben noto nell’ambiente dei consumatori di stupefacenti che vedevano nella “piazza di spaccio del Bronx” un luogo dove acquistare nell’arco dell’intera giornata cocaina, hashish e marijuana, si era dotato di una vera e propria organizzazione caratterizzata dalla suddivisione dei compiti tra i partecipi, quali ad esempio l’occultamento dello stupefacente, la ricezione e distribuzione del denaro, i contatti con gli acquirenti secondo una vera e propria “turnazione” nell’arco della giornata”.

I 4 indagati avrebbero organizzato una nuova attività di spaccio dopo la catena di arresti di due anni fa capace di mozzare la testa ai vertici dell’organizzazione criminale.