La Guardia di Finanza di Siracusa ha sequestrato beni per oltre 550 mila euro a un uomo originario di Noto appartenente alla comunità nomade dei “Camminanti”.

Le indagini sono state coordinate dalla Procura della Repubblica di Siracusa. Le Fiamme Gialle hanno scoperto una sproporzione nei redditi dichiarati dall’uomo e hanno  applicato la misura patrimoniale prevista dal Codice Antimafia al Tribunale di Catania – Sezione Misure di Prevenzione.

In particolare, sotto sequestro sono andati 1 terreno, 5 polizze, 3 automezzi e 4 rapporti bancari, per un valore complessivo di 565 mila euro. L’uomo, disoccupato, in pochi anni sarebbe riuscito ad accumulare il patrimonio, occultato al fisco e frutto di innumerevoli reati tra i quali la “truffa dello specchietto”.  I finanziari hanno provato che i beni sequestrati fossero stati nel tempo acquisiti con i proventi delle numerose attività illecite poste in essere.