I carabinieri di Noto e gli agenti del Commissariato hanno arrestato un ragazzo di 22 anni perché ritenuto responsabile di un furto all’interno di un esercizio commerciale all’ingresso del centro storico della città barocca.

Il ragazzo, dopo aver perso una ingente somma di danaro al gioco in apparecchi elettronici presso l’esercizio commerciale, si è accanito contro la macchinetta “colpevole” di avergli fatto perdere il denaro con un cacciavite, asportandone la cassetta contenente le monete, per poi allontanarsi immediatamente.

L’uomo è stato rintracciato poco dopo dai carabinieri ed accompagnato in caserma. Ora si trova agli arresti domiciliari.