• Un minore di 17 anni arrestato per rapina
  • La vittima è il titolare di una tabaccheria
  • Bloccato da due motociclisti dei carabinieri

I carabinieri di Siracusa hanno arrestato un minorenne siracusano di 17 anni con precedenti penali accusato di  una rapina a mano armata ai danni di una tabaccheria a Largo XXV luglio, ad Ortigia.

Rapina con la pistola

Il ragazzo con il volto coperto da scaldacollo e cappuccio avrebbe fatto irruzione nel locale puntando la pistola al cassiere e si sarebbe fatto consegnare l’incasso della giornata, ammontante a poco più di mille euro. E’ poi scappato a piedi tra i vicoli dell’isola di Ortigia.

Bloccata dai motociclisti dei carabinieri

Una squadra di due motociclisti dei carabinieri già in pattuglia nella zona si è immediatamente attivata nelle ricerche del rapinatore, riuscendo ad intercettarlo in pochi minuti.  Il giovane rapinatore, che aveva ancora il volto
travisato, l’arma in tasca e le banconote provento della rapina è stato quindi raggiunto ed arrestato dopo soli pochi minuti dalla rapina, al termine di un  inseguimento.

Arma modificata

La pistola in possesso del malvivente era un’arma modificata e perfettamente funzionante, in grado di esplodere cartucce calibro 22. “È stata quindi una fortuna che la situazione non sia trascesa e che non vi siano stati feriti” spiegano i carabinieri.

In una struttura per minori

Al termine delle operazioni il bottino, ammontante a 1.120 euro è stato restituito al titolare della tabaccheria. L’arrestato invece è stato trasferito in struttura per minori a Catania su disposizione
dell’Autorità Giudiziaria minorile.