Erano alla guida delle rispettive auto 4 persone, tre ventenni ed una donna di 46 anni, ma in stato di ubriachezza.

Patenti ritirate per loro e denunce in Procura per gli automobilisti fermati nei posti di controllo, disposti dal comando provinciale dei carabinieri di Siracusa tra Augusta e Noto.

I quattro, secondo la versione delle forze dell’ordine, sono stati sottoposti al test per verificare se fossero sobri ma l’esito ha mostrato un tasso alcolemico superiore ai limiti previsti dalla legge.

Contestualmente, i carabinieri hanno emesso numerose denunce nell’ambito di una vasta operazione scattata alla vigilia di Natale. Sono, nel complesso, 17 le persone denunciate. Tra queste due uomini di 36 e 26 anni: sono stati sorpresi a Pachino a trafugare cassette di pomodoro ciliegino appena raccolto da un campo riconducibile ad una azienda agricola con sede legale in provincia di Firenze; un 26enne, a Noto, è stato sorpreso alla guida della propria auto mentre occultava in una tasca dei pantaloni 2 coltelli a serramanico.

“Fra le violazioni più riscontrate –  fanno sapere dal comando provinciale dei carabinieri di Siracusa- la mancata revisione dei veicoli, la mancata assicurazione degli stessi e il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza e del casco alla guida di moto e scooter, da cui ne è derivato il fermo amministrativo per 60 giorni e la decurtazione di 5 punti patente e la guida in stato di ebbrezza.
Altresì sono stati segnalati all’autorità amministrativa, quali assuntori di sostanze stupefacenti 15 persone trovate in possesso di modica quantità di cocaina, hashish e marijuana, per un peso complessivo di circa 15 grammi”