Il sindaco di Noto, Corrado Bonfanti, ha annunciato l’acquisto da parte del Comune di 100 pacchetti di visite guidate da offrire ai turisti. Una scelta per provare a rimettere in moto la macchina dell’accoglienza, uno dei punti di forza, se non la principale, della città capitale del barocco, fortemente penalizzata dall’emergenza sanitaria. Il primo colpo duro lo si è avuto con la rinuncia all’Infiorata, trasmessa solo sui social, ma nonostante il rallentamento del contagio non sono previsti turisti come nell’era pre Covid19.

“Quest’anno la stagione turistica sarà ancora più impegnativa, quasi una sfida per quanti hanno investito nel settore considerate le restrizioni determinate dal Covid19. La mia amministrazione – spiega il sindaco di Noto, Corrado Bonfanti – questa sfida l’ha colta, decidendo di sostenere gli operatori turistici da un lato e rilanciare, dall’altro, un’offerta turistico-culturale di qualità che offra al turista non solo l’occasione di arrivare a Noto, ma anche un motivo valido per restarci, attraverso il racconto dei luoghi, della storia e della memoria di questa città. Da qui la scelta di acquistare pacchetti di visite guidate da offrire ai viaggiatori attraverso le strutture ricettive che, a loro volta, si impegneranno ad offrire un percorso di degustazione enogastronomica direttamente nelle loro strutture o in collaborazione con le nostre cantine”. In questo progetto, come spiegato dallo stesso capo dell’amministrazione di Noto, saranno coinvolte le guide turistiche e le strutture ricettive locali.

“Sul sito del Comune è stata pubblicata la manifestazione di interesse a cui potranno partecipare le guide turistiche da cui verranno acquistati i pacchetti e le strutture ricettive intenzionate ad accreditarsi per ottenerli e metterli a disposizione dei propri ospiti che pernotteranno a Noto almeno per 3 giorni. C’è tempo fino al 6 luglio” fa sapere il Comune di Noto. Frattanto, ha riaperto la villa Romana del Tellaro in contrada Vaddeddi, che rappresenta uno dei siti più suggestivi della zona di Noto.