il progetto è stato presentato oggi a palazzo d'orleans

Sanità di eccellenza, sorgerà a Carini l’Ismett 2, “Nuove possibilità di cure in Sicilia” (FOTO e VIDEO)

L'obiettivo, ha sottolineato il presidente della Regione Nello Musumeci, "è quello di invertire il flusso delle migrazioni sanitarie e di battere il partito della rassegnazione". La nuova struttura si pone come punto di riferimento per la sanità di eccellenza per i paesi del bacino del Mediterraneo.

musumeci: "la sicilia si libererà dalla schiavitù delle discariche"

Due termovalorizzatori in Sicilia, parte l’iter per la realizzazione

I termoutilizzatori dovranno avere, ciascuno, una capacità di trattamento da 350 a 450 mila tonnellate all’anno di rifiuti indifferenziabili e saranno situati: uno in Sicilia occidentale (nelle province di Agrigento, Caltanissetta, Palermo o Trapani) e l’altro nella zona orientale (Catania, Enna, Messina, Ragusa e Siracusa).

si è svolto un tavolo tecnico all'assessorato alla salute

Ex dipendenti Ipab Oasi Cristo Re di Acireale saranno assorbiti dall’Asp di Catania

"Il piano di assorbimento del personale, predisposto dal tavolo tecnico - osserva l’assessore alla Salute, Ruggero Razza - consente di lavorare ad una pianificazione regionale per la valorizzazione di professionalità che si sono formate nel tempo, evitando tensioni sociali e mettendo a profitto le competenze".

musumeci: "prima dose per tutti entro aprile"

Vaccini Covid19, al via l’Operazione Nonni per gli ultra ottantenni non ancora prenotati

Da quando a marzo è stata avviata la vaccinazione dei più anziani, su oltre trecentomila registrati all’anagrafe, hanno prenotato in circa duecentomila. A questi devono aggiungersi tutti quelli in case di riposo o in strutture socio-sanitarie che vengono vaccinati dalle Asp nelle rispettive residenze. Mancano all’appello, quindi, circa centomila super-anziani

i provvedimenti firmati da musumeci su proposta di zambuto

Ex Province siciliane, prorogati i commissari straordinari, in carica fino al 30 aprile

A Palermo, Catania e Messina i commissari hanno i poteri del Consiglio metropolitano, visto che le funzioni di sindaco metropolitano e di presidente della Conferenza della Città metropolitana sono esercitati dai sindaci dei tre capoluoghi. Nelle altre sei province, invece, sostituiscono i presidenti dei Liberi Consorzi comunali.