la lettera del comitato dei pendolari siciliani

Trasporto ferroviario, contratto di servizio scaduto nel 2016: “Niente regole e nessuna risposta”

"Una domanda ci sorge spontanea - scrivono i pendolari - Qual è il ruolo, quali sono le competenze, quali le garanzie del “Committente Regione” nell’acquistare servizi di trasporto pubblico ferroviario, quando non si riesce pur pagando centinaia di milioni a ripristinare dei servizi di trasporto che non servono a nulla".

mistero sugli investimenti di trenitalia nell'isola

Trasporto ferroviario disagevole in Sicilia, i pendolari scrivono a Musumeci: “Contratto di servizio scaduto un anno fa, ancora top secret il nuovo”

I pendolari ritenevano "che la gestione del servizio ferroviario in mano alla Regione avrebbe sicuramente accorciato le distanze di dialogo e di collaborazione tra i comitati dei pendolari e l’Istituzione regionale in qualità di committente ma così non è stato".

per chiedere la sigla del contratto di servizio regione-trenitalia

Politica distratta sul trasporto ferroviario siciliano: il 6 luglio in piazza sindacati, pendolari e lavoratori del gruppo Fs

“In un momento di crisi economica in cui si dovrebbe rilanciare la mobilità collettiva locale fra le varie province siciliane, stiamo assistendo ad una strategia di immobilismo da parte della Regione. Lo sviluppo economico passa da una rete ferroviaria ammodernata ed efficiente, integrata con porti e aeroporti in sinergia con il Trasporto pubblico su gomma”.
+393774389137