Ieri i carabinieri di Marsala hanno arrestato Augustin Di Dia, di 30 anni, accusato di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti

In particolare, i militari della Stazione di San Filippo, giunti nelle vicinanze dell’abitazione del ragazzo nella periferia di Marsala, insospettiti dal forte odore di marijuana proveniente da alcuni locali dello stabile, hanno deciso di effettuare un controllo più accurato.  

All’interno dell’appartamento – ricavata in un’apposita stanza di fronte al soggiorno – i militari hanno trovato una serra, perfettamente funzionante e dotata di un sistema termico e di illuminazione artigianale con 45 piante di marijuana invasate e di varie dimensioni. In diversi punti dell’abitazione, inoltre, i carabinieri hanno trovato 150 grammi di marijuana già essiccata, pronta per essere immessa sul mercato, 5 grammi di hashish, materiale per la pesatura ed il confezionamento dello stupefacente oltre a vari fertilizzanti ed additivi chimici necessari per la coltivazione della marijuana.

Nella mattinata di mercoledì, il giudice ha convalidato l’arresto disponendo per il 30 enne gli arresti domiciliari.