I Carabinieri di Marsala hanno tratto in arresto,  in esecuzione dell’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Gip marsalese, il trentunenne Vito De Carlo. L’uomo, infatti, a conclusione delle indagini svolte dai militari dell’Arma con il coordinamento della Procura della Repubblica di Marsala, è ritenuto responsabile di tre scippi a danno di anziane donne nel pieno centro marsalese e di un furto aggravato all’interno di un esercizio commerciale di Contrada Cardilla.

L’attività investigativa è iniziata nel settembre del 2018 quando – in meno di una settimana – sono state presentate tre denunce di furto con strappo da tre donne, mentre le stesse passeggiavano nel centro storico di Marsala. L’uomo seguiva le vittime a piedi fino ad una zona meno frequentata, per poi sorprenderle alle spalle strappando la catenina in oro che portavano al collo. In una circostanza, inoltre, un’anziana donna era stata seguita sin dentro l’ascensore del proprio condominio, aspettando che si riaprissero le porte per derubarla della propria collana e fuggire via.

I Carabinieri sono riusciti, mediante l’analisi dei filmati degli impianti di video sorveglianza, a identificare l’uomo che è stato anche individuato quale autore di un furto aggravato nel mese di gennaio 2019 ai danni di un noto esercizio commerciale di Contrada Cardilla. In quell’occasione aveva rubato due smerigliatrici ed un trapano. Anche in questo caso, ad incastrarlo sono state le immagini dei sistemi di videosorveglianza dell’esercizio commerciale. Ora si trova ai domiciliari.