Un dipendente della banca Unicredit, Mario Pira, è stato trovato morto nella sua stanza d’albergo di Lampedusa dove si trovava per lavoro.

Come si legge sul Corriere Agrigentino, la Procura di Agrigento ha aperto un’inchiesta sul decesso.
L’uomo, che aveva 63 anni ed era originario di Licata, aveva accusato dei malesseri.

Il sostituto procuratore Gianluca Caputo ha iscritto nel registro degli indagati due medici del Poliambulatorio di Lampedusa che hanno visitato Pira il giorno prima della sua morte. Le forze dell’ordine, intervenute subito dopo il decesso, hanno trovato sul comodino della stanza dell’uomo un documento che attesta la visita cardiologica del giorno precedente.

Indagano i carabinieri della stazione di Lampedusa, mentre l’esame autoptico è già stato eseguito all’obitorio dell’ospedale di Licata.

Il bancario è stato trovato cadavere da un suo collega.
Si dovrà adesso far luce sul decesso per scoprirne le cause come chiesto a gran voce dalla famiglia di Mario Pira.