E’ stato denunciato per procurato allarme un 54enne di Paternò senza una occupazione fissa che, forse per attirare l’attenzione della moglie o sfuggire alla grigia routine quotidiana, ha pensato di telefonare alla poveretta, dirle che ormai era stanco di vivere e che stava raggiungendo a piedi una zona di campagna appartata per suicidarsi.

La moglie, al brusco interrompersi della chiamata, senza avere avuto neanche il tempo di profferire parola, ha chiesto aiuto ai Carabinieri della locale Compagnia che tramite la centrale operativa hanno diramato a tutte le pattuglie impegnate nel controllo del territorio una nota urgente di ricerca dell’aspirante suicida.

Ricerca terminata nel centro cittadino dove, l’equipaggio di una gazzella del Nucleo Radiomobile, ha trovato l’uomo mentre, seduto ai tavolini di un bar, si intratteneva amabilmente con degli amici.