La marijuana protetta dalle telecamere non sfugge ai carabinieri, arrestato un 58enne

LE DOSI DI DROGA IN CASA

I carabinieri di Paternò, coadiuvati dai colleghi dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Sicilia”, hanno arrestato in flagranza di reato Salvatore Longo, 58 anni, per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. Alcune telecamere puntate in strada hanno insospettito i militari che, nel corso di un pedinamento, hanno fatto irruzione nell’abitazione dell’uomo, sottoposto a perquisizione domiciliare.

La droga nascosta in un beauty case

Il 58enne è stato trovato in possesso di 24 dosi di marijuana per un peso di circa 40 grammi, nascoste dentro un beauty case, un sistema di videosorveglianza; un bilancino elettronico di precisione e del materiale per confezionare le dosi. La droga e il materiale sono stati sequestrati. L’uomo è stato posto agli arresti domiciliari con l’obbligo di indossare il braccialetto elettronico

Scoperto mentre nasconde la droga, arrestato a Palagonia

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Palagonia (CT)  hanno arrestato, nella flagranza di reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e di resistenza a pubblico ufficiale, il 19enne Jonathan Calcagno.  I militari hanno notato che, mentre si trovava sull’uscio di casa, si era istintivamente voltato come a nascondersi. All’interno dell’abitazione i militari hanno trovato un sistema di videosorveglianza che vigilava l’ingresso di un’abitazione di sua proprietà, ereditata dalla madre defunta e sita alcuni numeri civici più avanti. Estesa pertanto la ricerca anche in quell’immobile, i militari hanno rinvenuto in un locale adibito a cucina 11 dosi di marijuana, già confezionate per la vendita, un altro involucro con ulteriori 12 grammi della medesima sostanza e un bilancino di precisione.

Ai domiciliari

A questo punto il giovane alla richiesta dei militari di consegnare loro il cellulare è andato in escandescenze scaraventando a terra l’apparecchio rendendolo così inservibile, tentando inoltre di aggredire i militari ma, suo malgrado, è stato immediatamente bloccato. Il giovane è stato posto agli arresti domiciliari in attesa delle determinazioni dell’Autorità Giudiziaria.

 

Articoli correlati


Commenta con Facebook