Nei giorni scorsi, su disposizione del Questore, personale del Commissariato di Polizia di Librino ha effettuato controlli straordinari volti a contrastare l’illegalità diffusa nel quartiere di competenza.

Particolare rilievo assume il controllo effettuato in viale Moncada dove i poliziotti hanno notato una porzione di detto viale totalmente occupato e recintato con una ringhiera in ferro al fine di realizzarvi una terrazza di pertinenza dell’adiacente abitazione, causando problemi ai residenti e alla regolare circolazione stradale; inoltre, è stato notato un manufatto in cemento realizzato allo scopo di consentire un doppio accesso all’immobile in argomento.

L’immediata attività investigativa, ha consentito di accertare che l’abitazione è di proprietà del Comune di Catania ed è stata assegnata al nucleo familiare di un pluripregiudicato che attualmente è detenuto dopo un periodo di latitanza.

Sentita la coniuge, è emerso che già da tempo non viene corrisposto il canone di locazione al Comune e, fatto di rilievo, che il suindicato ampliamento sulla pubblica via e la costruzione edile erano state poste in essere in modo del tutto illegale; è stato inoltre accertato che i due figli minori, di anni 12 e 13, hanno interrotto la scuola dell’istruzione obbligatoria.

Alla luce di quanto scoperto, la donna è stata indagata in stato di libertà per i reati di invasione di terreni pubblici, abuso edilizio e inottemperanza volontaria della scuola dell’obbligo e, di ciò, sono stati informati gli Enti della Polizia Locale e Servizi Sociali.