La Polizia di Stato ha arrestato uno straniero per rapina aggravata. Denunciati anche tre ragazzi minori di diciotto anni per essersi resi responsabili dei reati di furto aggravato in concorso.

La rissa e la chiamata al 112

Nella serata di ieri, personale delle Volanti è intervenuto nei pressi della stazione ferroviaria in quanto più utenti sulla linea di emergenza avevano segnalato una rissa in atto tra più uomini armati di bottiglie di vetro. Sul posto, gli agenti hanno preso contatti con un uomo marocchino che aveva raccontato di essere stato vittima di una rapina commessa da tre individui, di cui ha fornito dettagliate descrizioni, i quali dopo averlo aggredito si erano impossessati del suo cellulare. Gli agenti hanno così individuato uno di essi.

L’arresto dopo la denuncia

Il soggetto, in evidente stato di ebbrezza alcolica, veniva riconosciuto senza alcun dubbio dalla vittima, che ha denunciato presso gli Uffici della Questura. Pertanto, l’uomo, di nazionalità tunisina e residente a Catania, è stato arrestato.

La denuncia di tra minorenni

Denunciati anche tre ragazzi minori di diciotto anni per essersi resi responsabili dei reati di furto aggravato in concorso. Ad Adrano i tre avevano rubato bevande da un chiosc. itre alla vista della polizia hanno iniziato una precipitosa fuga. Nella giornata successiva, a seguito di formale denuncia di furto, i poliziotti hanno iniziato le indagini, riuscendo a risalire all’identità degli autori, ovverosia tre minorenni di Adrano, incensurati. I tre sono stati quindi seferiti alla competente Procura per il reato di furto aggravato in concorso.